Salta al contenuto principale
Humboldt Forum Berlino: Museo asiatico
Humboldt Forum Berlino: Museo asiatico © © Stiftung Berliner Schloss – Humboldt Forum, Stiftung Preußischer Kulturbesitz

Il Museum für Asiatische Kunst nell'Humboldt Forum

Dalla porcellana cinese alla pittura giapponese

I beni artistici e culturali custoditi nel Museum für Asiatische Kunst sono tanto vari quanto diverse sono le culture asiatiche stesse: si tratta di una delle collezioni più importanti a livello mondiale di opere d'arte originarie dell'area culturale indo-asiatica e riconducibili ad un arco temporale compreso fra il quarto millennio prima di Cristo e il presente. Dal 2021 la collezione è ospitata nei piani superiori dell'Humboldt Forum, proprio come lo Ethnologisches Museum, il Museo Etnologico.

Gli straordinari oggetti d'arte dell'area asiatica hanno già stupito i visitatori e le visitatrici del museo per tanti decenni, quando erano ancora collocati nel quartiere Dahlem di Berlino. In seguito sono scomparsi dalla scena per alcuni anni per essere sottoposti a un profondo restauro. Oggi si possono ammirare nuovamente negli ampi spazi espositivi al terzo piano dell'Humboldt Forum.

Mostra Giappone, Museo di Arte Asiatica
Mostra Giappone, Museo di Arte Asiatica © Staatliche Museen zu Berlin / Stiftung Humboldt Forum im Berliner Schloss / Foto: Alexander Schippel

Le facciate del castello ricostruite celano anche capolavori asiatici

Le testimonianze delle culture del continente più grande del pianeta risalgono ad un periodo compreso fra il quinto millennio prima di Cristo e i giorni nostri. Si tratta di manufatti provenienti dall'Asia meridionale, sud-orientale, orientale e centrale. Protagoniste dell'esposizione sono la scultura indiana delle origini e l'arte e la cultura della Via della Seta, così come l'arte sacra cinese, giapponese e coreana.

Buddha cinese, Museo d'arte asiatica di Berlino
Buddha cinese, Museo d'arte asiatica di Berlino © Staatliche Museen zu Berlin / Stiftung Humboldt Forum im Berliner Schloss / Foto: Alexander Schippel

Un'attenzione particolare merita la "collezione Turfan", nota in tutto il mondo, che prende il nome dalla prima delle quattro spedizioni reali prussiane sulla Via della Seta settentrionale (oggi Xinjiang, Repubblica Popolare Cinese) svoltasi fra il 1902 e il 1914: cuore dell'esposizione è la riproduzione di un tempio rupestre in dimensioni originali, ovvero la grotta Kizil 123, chiamata anche "grotta delle colombe che portano l'anello", decorata con dipinti murali originali.

Sfere di influenza e mondi vitali  

L'arte esposta rivela interessanti dettagli sulla concezione della vita e sulla spiritualità, ma anche sulla vita di corte delle origini e sulle sfere di influenza, tipici delle culture asiatiche. Le concezioni buddiste della vita peculiari dell'India, la filosofia ascetica del giainismo, ma anche il complesso mondo degli dei induisti hanno ispirato e lasciato un'impronta sui capolavori dell'esposizione.

La casa del tè giapponese di epoca contemporanea illustra invece rituali come la cerimonia del tè: progettata nel 2019 da Jun Ura/ Ura Architects in collaborazione con il maestro del tè Sokyu Nara e altri artisti contemporanei, comprende una stanza per la preparazione e una stanza principale con camino, in cui può svolgersi la cerimonia del tè. Qui i visitatori possono lasciarsi alle spalle la quotidianità e apprezzare con tutti i sensi l'esperienza del tradizionale rito del tè giapponese.  
 

Casa del tè giapponese nel Museo di Arte Asiatica, Berlino
Casa del tè giapponese nel Museo di Arte Asiatica, Berlino © Staatliche Museen zu Berlin / Stiftung Humboldt Forum im Berliner Schloss / Foto: Alexander Schippel

  

L'arte di corte cinese, di cui è emblema un trono in palissandro laccato e decorato con innumerevoli frammenti di madreperla, oro e argento, viene esibita in una sala del trono unica nel suo genere, progettata dall'architetto cinese Wang Shu di fama mondiale. Sotto al soffitto colpisce la gigantesca costruzione del tetto di una pagoda cinese, per la quale sono stati avvitati 1.300 singoli pezzi di legno di pioppo. Una grande nicchia a parete in acciaio inox accoglie un dipinto murale di corte del XVIII secolo, che misura 5,43 x 10,15 metri. 

Assolutamente da non perdere:

  • Toro da processione "Nandi", legno colorato, India meridionale, XVII secolo
  • Portagioie, avorio, Ceylon, XVI secolo
  • Grotta delle colombe che portano l'anello, dipinti murali originali, Cina, VI/VII secolo
  • Paravento "Pini, cedri e uccelli", china e colori su fondo oro, Giappone, XVII secolo
  • Rilievo "L'assalto di Māra sul Buddha", scisto, Pakistan, II/III secolo
     
Toro processionale, Museo d'arte asiatica di Berlino
Toro processionale, Museo d'arte asiatica di Berlino © Staatliche Museen zu Berlin / Stiftung Humboldt Forum im Berliner Schloss / Foto: Alexander Schippel

La visita

Il Museum für Asiatische Kunst nell'Humboldt Forum è completamente privo di barriere. Lo si può raggiungere agevolmente attraverso la stazione della metro Museumsinsel (Isola dei Musei) della linea U5 di recente inaugurazione. Le stazioni della suburbana più vicine sono Friedrichstraße o Hackescher Markt (rispettivamente delle linee S3, S5, S7, S9). Se si arriva in autobus, scendere alle fermate Lustgarten o Staatsoper. Anche il tram ferma nelle vicinanze: le stazioni più prossime sono quelle di Am Kupfergraben o anche di Hackescher Markt.

Visitate il nostro nuovo centro di informazioni turistiche Berlin Tourist Information direttamente nell'Humboldt Forum e fruite dell'ampia e rinnovata gamma di servizi offerti; potrete anche ammirare la riproduzione storica di grandi dimensioni della città.
 

Più cultura nelle vicinanze

Vi trovate nel cuore della città, nel nuovo centro culturale fra la Torre della televisione (Fernsehturm) e la Porta di Brandeburgo, e siete assolutamente circondati da attrazioni turistiche. Di particolare interesse sono il Duomo di Berlino che affaccia sul Lustgarten, una piazza verde, e naturalmente tutti gli edifici e i musei dell'Isola dei Musei di Berlino, nota in tutto il mondo e patrimonio mondiale dell'UNESCO. Si può anche passeggiare semplicemente lungo il viale Unter den Linden verso la Porta di Brandeburgo.

Lungo il percorso osservate i monumenti: Berlino è anche la capitale delle sculture.

Orari di apertura (informazioni aggiuntive)

Lunedì 10:00 - 20:00
Martedì chiuso
Mercoledì 10:00 - 20:00
Giovedì 10:00 - 20:00
Venerdì 10:00 - 22:00
Sabato 10:00 - 22:00
Domenica 10:00 - 20:00