Salta al contenuto principale
Neue Nationalgalerie
© mulinarius

Nuova Galleria Nazionale

Il Museo del Modernismo Classico, famoso in tutto il mondo, ha riaperto le sue porte.

La Neue Nationalgalerie è una delle principali attrazioni culturali di Berlino. Lasciati incantare dai capolavori dei grandi artisti del XX secolo.

Prenota il tuo biglietto ora

La Neue Nationalgalerie ha riaperto le sue porte nel 2021, dopo sei anni di lavori di ristrutturazione. Il museo è tornato a ospitare la sua magnifica collezione di arti visive del XX secolo e presenta tre nuove mostre straordinarie.

Vista esterna della Nuova Galleria Nazionale di Berlino
Vista esterna della Nuova Galleria Nazionale di Berlino © Marcus Ebener

L'edificio in acciaio e vetro di Mies van der Rohe, un ampio spazio inondato di luce, affascinava già 50 anni fa per via della sua architettura singolare: solo otto sottili pilastri portanti all'esterno della facciata continua in vetro sostengono il monumentale tetto a cassettoni di 65 metri per 65.

Una ristrutturazione quasi impercettibile: "Il più Mies possibile".

“Abbiamo svolto un lavoro chirurgico. Ci auguriamo di aver dimesso il paziente immutato nell'aspetto, ma in condizioni decisamente migliori”.

Così David Chipperfield ha commentato la ristrutturazione da 140 milioni della Neue Nationalgalerie, edificio progettato da Mies van der Rohe e famoso in tutto il mondo. L’archistar britannico, a cui sette anni fa vennero affidati i lavori di ammodernamento della struttura, ha effettuato anche altri importanti interventi architettonici a Berlino, tra cui la ricostruzione del Neues Museum sull'Isola dei Musei. In questo caso, però, si è trattato di un lavoro ben diverso: sebbene l'edificio sia stato smantellato fino alle fondamenta, è rimasto come Mies van der Rohe lo aveva concepito; persino il tappeto originale è stato replicato e reinstallato all’interno delle sale espositive.

Mostre straordinarie 

Le sale situate nel seminterrato presentano una nuova selezione della collezione permanente, intitolata “Die Kunst der Gesellschaft” (L'arte della società): circa 250 preziosi dipinti e sculture della prima metà del XX secolo, opera di artisti di fama mondiale quali Otto Dix, Hannah Höch, Ernst Ludwig Kirchner e Paula Modersohn-Becker. Questa non è che una piccola parte della collezione della Neue Nationalgalerie, che consta di circa 1800 opere. Qui è possibile ripercorrere le grandi avanguardie artistiche del Novecento, dall'Espressionismo al Cubismo e al Dada. La nuova mostra affronta anche temi attuali come la relazione tra Espressionismo e colonialismo o l'emancipazione femminile nella Repubblica di Weimar.

Sul lato ovest del seminterrato una porta conduce al giardino delle sculture a cielo aperto. Ispirato al giardino delle sculture del MoMA di New York, quest’area è stata concepita come un'estensione dello spazio espositivo. Oltre alle piante e alle sculture ritroviamo anche la vasca d'acqua, dove oggi si può nuovamente ammirare un pezzo veramente speciale della collezione: lo “Sky Piece” di David Black.

Nella grande sala inondata di luce della sala superiore in vetro, vengono presentate di nuovo emozionanti mostre temporanee.

La Neue Nationalgalerie: icona della storia dell’architettura

È l'ultima opera realizzata Mies van der Rohe, la Neue Nationalgalerie, aperta nel 1968 non lontano da Potsdamer Platz, su Reichpietschufer. L'edificio, con la sua ampia sala vetrata al piano terra e il tetto piatto che sembra galleggiare in aria, è considerato un'icona dell'architettura moderna. Le vetrate continue e il linguaggio formale minimalista costituiscono la cornice perfetta per la collezione. Il museo è strutturato su due livelli: le mostre temporanee si svolgono nella sala principale al pianterreno, mentre il seminterrato ospita la mostra permanente.  

All'interno dell’edificio appena rinnovato una mostra speciale è dedicata proprio alla storia della costruzione della Neue Nationalgalerie e del suo architetto Ludwig Mies van der Rohe. L’esposizione si concentra sul periodo di costruzione (1965-1968) e sull’intervento di ristrutturazione integrale svolto da David Chipperfield e dal suo team negli ultimi sei anni (2015-2021). Alcuni pezzi della collezione che si ricollegano all'architettura del museo integrano la mostra documentaria.

La collezione della Neue Nationalgalerie

La collezione della Neue Nationalgalerie comprende grandi pietre miliari della pittura e della scultura, dal modernismo classico fino agli anni '80. L'Espressionismo tedesco con i suoi protagonisti – Ernst Ludwig Kirchner, Otto Dix e Max Beckmann – costituisce uno dei pilastri della collezione. Dalí, Miró e Picasso conducono i visitatori in un viaggio nel Surrealismo, mentre le opere di Klee e Kandinsky illustrano gli insegnamenti del Bauhaus, scuola d'arte e design famosa in tutto il mondo. Con le loro grandi tele astratte e colorate i pittori americani Barnett Newman, Frank Stella e Ellsworth Kelly inaugurarono una nuova era.

Da non perdere:

  • L’edificio di Mies van der Rohe: un’icona dell’architettura moderna
  • “Stützen der Gesellschaft” (I pilastri della società) (1926), George Grosz
  • “Potsdamer Platz” (1914), Ernst Ludwig Kirchner
  • “Tour Eiffel” (1928), Robert Delaunay
  • “Kopf in Messing” (Testa in ottone) (1925), Rudolf Belling

Arte, cultura e politica al Kulturforum e nei dintorni

Vista di Potsdamer Platz
Kulturforum a Potsdamer Platz © visitberlin, Foto: Wolfgang Scholvien

La Neue Nationalgalerie fa parte del complesso del Kulturforum, uno dei principali centri culturali di Berlino, proprio di fronte a Potsdamer Platz. I suoi importanti musei, la Philharmonie (sala concerti dell'orchestra filarmonica di Berlino), la Kammermusiksaal (sala per la musica da camera) e la Staatsbibliothek (Biblioteca di Stato di Berlino) sono istituzioni di rilevanza internazionale.

Oltre alla Neue Nationalgalerie, tante opere d’arte imperdibili si trovano esposte alla Gemäldegalerie (pinacoteca) nel Kulturforum: ammira i dipinti dei grandi maestri della pittura dal XIII al XVIII secolo, tra cui Tiziano, Holbein, Dürer e Rembrandt. La collezione Botticelli qui custodita è una delle più rinomate al mondo. A pochi passi dalla pinacoteca, il Kunstgewerbemuseum am Kulturforum (Museo delle arti decorative presso il Kulturforum) presenta preziosi lavori di oreficeria medievale, maioliche decorate e porcellane finissime, e ti invita a ripercorrere la storia del design dal Medioevo a oggi.
Attraversando il Großer Tiergarten dal Kulturforum si raggiunge lo Schloss Bellevue, residenza ufficiale del presidente della Repubblica Federale Tedesca. Il principe Ferdinando di Prussia fece costruire questo maestoso complesso a tre ali in riva alla Sprea come residenza estiva nel XVIII secolo.

Informazioni per la visita alla Neue Nationalgalerie

Puoi raggiungere facilmente la Neue Nationalgalerie prendendo la linea U2 della metropolitana fino a Potsdamer Platz. A questa stazione si fermano anche le linee S1, S2 e S25 della S-Bahn. L'ingresso della Neue Nationalgalerie si trova in Potsdamer Straße 50. Inoltre con il 3-Tage-Museumspass Berlin (pass turistico valido 3 giorni consecutivi) potrai visitare la mostra senza bisogno di acquistare il biglietto d’ingresso.

Orari di apertura (informazioni aggiuntive)

Da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00, giovedì dalle 10.00 alle 20.00, chiuso il lunedì.

È possibile prenotare biglietti per fasce orarie.