Salta al contenuto principale
Museo Bud Spencer a Berlino
Museo Bud Spencer a Berlino © Mücke Media GmbH, 2021

Bud Spencer Museum

Pezzi unici dalla vita privata di Carlo Pedersoli

Non solo attore, ma anche musicista, imprenditore, pilota e nuotatore. A Berlino apre un nuovo museo completamente dedicato a Carlo Pedersoli, italiano dai mille talenti.

Tutti conoscono il suo alter ego Bud Spencer. Pochi però conoscono l'attore italiano di fama mondiale Carlo Pedersoli e la sua vita poliedrica.
La famiglia Pedersoli ha voluto rendere omaggio all'artista, morto nel 2016 all’età di 86 anni, con una mostra multimediale nel cuore di Berlino: il Bud Spencer Museum sul viale Unter den Linden, nel quartiere centrale Berlin-Mitte.

Oggetti di scena originali dei film con Terence Hill: la dune buggy rossa e gialla della Volkswagen e il carretto dei gelati.

Per la prima volta centinaia di oggetti unici, cimeli della vita privata di Carlo Pedersoli e dei film di Bud Spencer, saranno esposti su 500 metri quadrati al piano terra dell’edificio storico Römischer Hof. La mostra ripercorre la vita e la carriera cinematografica di Pedersoli e comprende, tra l'altro, fotografie inedite fornite dalla famiglia. I visitatori potranno anche ammirare le famose locandine dei film, così come i costumi originali e gli oggetti di scena dei blockbuster con Terence Hill. Tra questi ci sono la dune buggy rossa e gialla della Volkswagen, usata in “… altrimenti ci arrabbiamo!”, e il carretto della scena del gelato al pistacchio in “Pari e dispari”.

Carlo Pedersoli: molto più che un attore di fama mondiale

Anche i lati meno conosciuti dell'artista italiano sono oggetto della mostra: Carlo Pedersoli (1929 - †2016), infatti, non è stato soltanto un attore appassionato, ma anche un inventore di successo, fondatore della compagnia aerea Mistral Air, pilota, musicista, compositore e persino un nuotatore di classe mondiale in età giovanile.

Di fronte al museo si può ammirare il primo monumento dedicato a Bud Spencer in Germania. La mostra sarà inoltre accompagnata da un programma regolare di spettacoli, eventi e film.

Il meglio del Bud Spencer Museum

  • La Ford Escort MK1 restaurata dal film “… altrimenti ci arrabbiamo!”
  • Il flipper di “Pari e dispari”
  • L'accappatoio olimpico originale, risalente alla carriera da nuotatore di Pedersoli
  • Fotopoint e attrazioni interattive
  • Sala cinematografica con proiezione di documentari ed estratti cult dai lungometraggi

I nostri consigli per chi visita il Bud Spencer Museum

Il Bud Spencer Museum è situato sul centralissimo viale Unter den Linden. Potete raggiungerlo comodamente con la linea U5 della metropolitana, scendendo alla fermata “Unter den Linden”. In alternativa potete anche prendere il bus 100 o il 200 fino alla fermata “Lustgarten” e proseguire per 5 minuti a piedi.


Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19. Da novembre, il museo chiude la sera alle 18. I bambini fino a sei anni possono visitare il museo gratuitamente se accompagnati da un adulto. Il costo del biglietto d'ingresso per bambini e adolescenti tra i 7 e i 17 anni è di 8€.
Inoltre è possibile prenotare una visita esclusiva per un gruppo di più di 10 persone.

Attrazioni nelle vicinanze

Il Museo di Storia Tedesca è situato poco più avanti del Bud Spencer Museum su Unter den Linden. Altrettanto facile da raggiungere è l'Isola dei musei con il Duomo di Berlino e il nuovo Humboldt Forum.
Ci vogliono circa 15 minuti per arrivare al Tränenpalast, che ospita la mostra permanente “GrenzErfahrungen - Alltag der Deutschen Teilung” (“Esperienze di confine. Quotidianità nella Germania divisa”). Il vecchio atrio della stazione di Friedrichstraße, un tempo divisa, dà l’idea di come ci si doveva sentire a uscire dalla DDR. Il Museo della DDR, invece, mostra la vita quotidiana di un cittadino qualsiasi della DDR: si può fare un giro simulato in Trabant e rovistare negli armadi, ascoltare la musica del giradischi Karat e persino entrare in un appartamento prefabbricato.

 

 

 

 

Öffnungszeiten

10:00 – 19:00 Tutti i giorni
Öffnungszeiten (Zusatzinfos)

Da novembre, il museo chiude la sera alle 18.