Salta al contenuto principale
Knoblauchhaus
Knoblauchhaus © Stadtmusem Berlin

Museum Knoblauchhaus | Stadtmuseum Berlin

Biedermeier nel centro storico di Berlino

Berlino ai tempi del Biedermeier: la Knoblauchhaus fa tornare in vita questa epoca con mobili originali e oggetti di uso quotidiano.

In una delle case più belle di Berlino si torna nell'epoca del Biedermeier, mettendosi sulle tracce della ricca famiglia di commercianti Knoblauch. Stanze ricostruite con mobili originali forniscono uno sguardo sulla vita quotidiana e la cultura dell'epoca. Da 170 anni l'edificio è una residenza e ufficio, nonché importante luogo d'incontro per feste di famiglia e attività sociali. Ospiti di spicco come il famoso costruttore Karl Friedrich Schinkel o il riformatore educativo Wilhelm von Humboldt vi hanno partecipato. Così la casa è diventata un luogo di storia vissuta.

Dalla casa al museo Biedermeier

Nel 1761 il maestro trafilatore Johann Christian Knoblauch costruì la casa ad angolo a tre piani in stile tardo barocco. Serviva non solo come residenza, ma anche come sede del negozio di seta di Knoblauch. Dal 1821 al 1918, al piano terra, si trovava già un museo di famiglia. Dopodiché l'intero edificio è tornato ad essere uno stabile in affitto per poi diventare, nel 1989, esclusivamente un luogo per esposizioni. Da allora fornisce un suggestivo sguardo sullo stile, la cultura e la storia degli anni del Biedermeier tra il 1815 e il 1848. Una stretta scala a chiocciola conduce al 1° piano, dedicato ai singoli membri della famiglia. Le stanze sono arredate in modo autentico e accogliente, come se la famiglia non ci vivesse da pochissimo tempo. Nel soggiorno si ammirano oggetti di uso quotidiano e mobili di Henriette Knoblauch, moglie di Carl Knoblauch, come il mobile per donne, insieme secretaire e toilette, che mostra il lato funzionale e pratico del Biedermeier. La biblioteca della casa racconta del longevo padrone di casa Carl Friedrich Wilhelm Knoblauch e dei suoi meriti nella vita politica della città. Il fratello di Carl, Eduard Knoblauch, fu un famoso architetto, nonché allievo di Schinkel. Nella sala d'ingresso a lui dedicata si trova la sua libreria originale. L'arredamento della casa, semplice e modesto, è tipico del periodo, come si nota anche dal lampadario disegnato da Schinkel, il cui splendore dorato è prodotto con materiali a basso costo. Da notare anche i fiori verdi sulla finestra. Così comune per noi oggi, questo stile trova qui le sue origini. Al 2° piano si attraversano le stanze più piccole della famiglia Knoblauch. Qui si possono ammirare oggetti di uso quotidiano, immagini e documenti ufficiali che raccontano la vita sociale, l'architettura e la politica di Berlino.

Principali attrazioni del Knoblauchhaus

  • Raro orologio meccanico del 1797 del famoso orologiaio di corte Möllinger
  • Originali mobili da salotto in stile Biedermeier
  • Lampadario disegnato dall'architetto Friedrich Schinkel
  • Mobile per donne "secretaire brevettato"
  • Letto di morte del 19° secolo del naturalista Alexander von Humboldt (con sigillo di famiglia)

Attrazioni storiche nei dintorni

Dalla Knoblauchhaus si può ammirare la chiesa Nikolaikirche e le sue notevoli torri. Da 800 anni è il centro dello storico quartiere Nikolaiviertel. Ora, però, l'edificio è un museo della storia delle chiese, delle costruzioni e della città di Berlino. I piani sotterranei accessibili gratuitamente sono le stanze più antiche della città. A pochi metri dalla Knoblauchhaus, vicino alla famosa Museumsinsel (isola dei musei), si trova l'imponente Ephraim-Palais. Mostre temporanee documentano su tre piani la storia artistica e culturale di Berlino, ma già l'edificio rococò in sé merita una visita: l'elegante scalinata con la sua maestosa tromba delle scale è un highlight del design d'interni.

I nostri consigli per la visita al museo

Il modo più semplice per raggiungere il museo è con i mezzi pubblici. Il nodo ferroviario della S-Bahn e della metropolitana Alexanderplatz dista circa 800 metri a piedi. Un po' più vicino si trova la stazione della metropolitana Klosterstraße, servita dalla linea U2. In alternativa si può raggiungere con gli autobus M48 o 248 fino a Berliner Rathaus o Nikolaiviertel. L'ingresso al museo è gratuito, sono apprezzate offerte volontarie. Su richiesta, è possibile effettuare una visita guidata della casa della durata di un'ora. Con il Museumspass Berlin si ha l'ingresso gratuito a tutti i musei statali di Berlino compresi la Museumsinsel e il Jüdisches Museum.

Orari di apertura (informazioni aggiuntive)
Tue - Sun 10 a.m. - 6 p.m.