Salta al contenuto principale
Landesvertretung Hessen
Landesvertretung Hessen in den Ministergärten visitBerlin, Foto: Wolfgang Scholvien

Ministergärten

Dove sono rappresentati gli stati federali

Sullo storico territorio della Nuova Cancelleria del Reich di Hitler si ergono oggi gli edifici delle rappresentanze degli stati federali tedeschi.

Un grande giardino all'inglese è lo spazio verde più centrale della città di Berlino. L'area tra politica e storia ha un'estensione di 4.000 metri quadrati. Qui si trovano le  rappresentanze degli stati federali tedeschi, che influenzano la politica nazionale.

Il sito dei Ministergärten

L'attuale sito dei Ministergärten, all'angolo tra Ebertstraße e In den Ministergärten, è stato progettato dagli architetti paesaggisti Bernard e Sattler nel 2007. 15 pioppi si distribuiscono fra panchine e terrapieni verdi, che sono in parte piantati a vigneti. Due ingressi conducono all'area. Della superficie di 4.000 metri quadrati, 3.000 metri quadrati possono essere affittati per eventi, come presentazioni o feste. Passeggiando per il quartiere, si scoprono ovunque cose nuove. Un giorno una mostra all'aperto, un altro l'ultima generazione di auto e in autunno sempre il Festival Jazz in den Ministergärten.

Dai giardini del palazzo al bunker

Sotto il re prussiano Federico Guglielmo I, la zona vicino alla Porta di Brandeburgo prende il suo nome per la prima volta nel 1732. Sulla Wilhelmstraße erano situati i più importanti ministeri della Prussia, tra cui il Ministero della Giustizia, il Ministero di Stato e l'ufficio di Otto von Bismarck. Nel 18° secolo, i ministri abitavano nell'Adelspalais, sulla Wilhelmstraße, con gli annessi ampi giardini destinati alle attività ricreative.
Anche dopo la caduta della monarchia, durante la Repubblica di Weimar, l'area rimase sede di importanti istituzioni statali. Con la salita al potere dei nazionalsocialisti, all'Alte Nationalgalerie (Vecchia Galleria Nazionale) fu aggiunta la Nuova Cancelleria del Reich sulla Vossstraße. Nel giardino della Cancelleria del Reich, dal 1940 venne costruito un bunker completato da varie misure. Negli ultimi giorni di guerra avvenne qui la caduta del cosiddetto III Reich. Hitler si suicidò e l'Armata Rossa conquistò Berlino. Nel 1947 la struttura fu distrutta, e nel 1959 seguirono ulteriori demolizioni.

Con la costruzione del Muro di Berlino, il bunker e i Ministergärten si trovarono nella zona di confine. Nel 1973 parti della struttura vennero nuovamente aperte e documentate. Lungo l'odierna Wilhelmstraße sorgono complessi residenziali per cui è stata effettuata una rimozione delle macerie. Il soffitto in cemento armato del bunker venne distrutto, le cavità vennero riempite.

Landesvertretung Niedersachsen in den Ministergärten
Landesvertretung Niedersachsen in den Ministergärten visitBerlin, Foto: Wolfgang Scholvien

L'individualità è centrale anche per i rappresentanti federali

Dopo la riunificazione, Berlino tornò ad essere la capitale politica della Germania. Poiché tutti gli stati federali volevano essere, ovviamente, vicini alla vita politica, furono create a Berlino 16 rappresentanze federali, come vetrine del paese.

Tra il 1995 e il 2001, all'angolo tra Ebertstraße e In den Ministergärten, gli edifici di rappresentanza di sette stati federali furono collocati in un'area simile a un parco. Renania-Palatinato, Bassa Sassonia, Schleswig-Holstein, Brandeburgo, Meclemburgo-Pomerania Anteriore, Saarland e Assia si trasferirono nella nuova sede. Brandeburgo e Meclemburgo-Pomerania Anteriore, così come Schleswig-Holstein, dividono una sede. Ogni edificio è stato progettato da un diverso studio di architettura. In questo modo, gli edifici si distinguono da stato federale a stato federale.

Poiché una parte dei Ministergärten è stata scelta per il Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa, non tutti i rappresentanti degli stati federali possono trasferirsi lì. Gli uffici di rappresentanza di Baden-Württemberg, Brema, Nord Reno-Westfalia si trovano oggi nel quartiere di Tiergarten. Amburgo si trova nella Jägerstraße, lo Stato Libero di Baviera nella Behrenstraße, lo Stato Libero di Turingia nella Mohrenstraße, la Sassonia nella Brüderstraße e la Sassonia-Anhalt nella Luisenstraße.