Salta al contenuto principale

Musikinstrumenten-Museum

Suoni storici

Nel Musikinstrumenten-Museum di Berlino vi immergerete nel mondo degli strumenti musicali dal 16° al 21° secolo. Talvolta la fantasia dei costruttori di strumenti ha partorito idee davvero bizzarre, come il violino a forma di bastone da passeggio o il cervellato. Nel Musikinstrumenten-Museum Berlin si trova di tutto: dei più di 3.000 strumenti appartenenti alla collezione, circa 800 sono qui in esposizione. Sotto la gestione dello Staatliches Institut für Musikforschung Preußischer Kulturbesitz, si possono ammirare strumenti storici. Inoltre gli strumenti vengono premurosamente curati e restaurati, cosicché ancora oggi possono essere ascoltati i suoni della storia musicale europea.

Una collezione per gli occhi e le orecchie

L'imponente edificio con la facciata moderna e il grande portico, dal 1984 è la sede del Musikinstrumenten-Museum di Berlino. Nel 1888, Philipp Spitta e Joseph Joachim hanno fondato la collezione. Gran parte dei 4.000 strumenti è stata persa nella Seconda Guerra Mondiale. Oggi il museo ha nuovamente una delle collezioni più rappresentative della Germania. Attraverso le porte d'ingresso in vetro, si entra nel foyer e subito dopo nella grande e luminosa sala espositiva che ricorda una sala da concerto con una galleria circolare aperta e luminosa. Al centro si trova il Mighty Wurlitzer bianco e dorato, il più grande organo da cinema e teatro d'Europa. Intorno all'organo ci sono centinaia di strumenti a tastiera. Attraverso le grandi finestre, la luce del sole illumina i cembali e i clavicordi del 16°, 17° e 18° secolo. Particolarmente suggestivi sono i quattro clavicembali Ruckers riccamente dipinti del 17° secolo, proveniente dal famoso laboratorio di Anversa. Tutto intorno ci sono gli strumenti a corda, di cui fanno parte violini dai laboratori dei maestri italiani di Cremona, come Amati, Guarneri e Stradivari. Una grande scala a chiocciola conduce alla galleria. Sul mezzanino sporgente si trovano altri strumenti a tastiera, strumenti a corda, legni e ottoni. I primi strumenti elettrici si avvicinano, infine, all'epoca moderna. Ogni sabato si esibisce dal vivo il Mighty Wurlitzer. L'organista, accompagnato da tuoni, dal cinguettio degli uccelli e dallo scampanio delle campane, vi riporterà alle origini del cinema e del teatro.

Particolarità nel Musikinstrumenten-Museum Berlin

  • Fortepiano con cui Carl-Maria von Webers compose la suo opera "Freischütz"
  • Clavicembalo di Bach e un clavicembalo da viaggio di Federico il Grande
  • Rari strumenti a fiato di Naumburg del primo barocco
  • Collezione di flauti traverso di Federico II di Prussia
  • Arpeggione (strumento a corde) di Anton Mitteis del 19° secolo

Dietro l'angolo: la Berliner Philharmonie

Il Musikinstrumenten-Museum si trova dietro la Berliner Philharmonie e fa parte del complesso di Philharmonie e Kammermusiksaal (sala per musica da camera). Ogni giorno alle 13:30 si tengono visite guidate delle sale in inglese, tedesco o, su richiesta, in altre lingue. Ogni martedì alle 13:00 si tengono gli originali concerti di pranzo in cui durante l'evento, con una durata dai 40 ai 50 minuti, si può gustare un ottimo pranzo.

I nostri consigli per la visita al Musikinstrumenten-Museums Berlin

Il museo è facilmente raggiungibile con l'autobus M41 alla fermata Philharmonie Süd. In alternativa, si possono prendere le linee della S-Bahn tram S1, 2, 5, 25 o la linea della metropolitana U2 fino al Potsdamer Platz, e da lì proseguire circa 5-8 minuti a piedi. Anche i parcheggi della Philharmonie e del Sony Center sono dietro l'angolo. L'ingresso con il Museumspass è gratuito. Sono disponibili audioguide in tedesco e inglese. Il giovedì alle 18:00 e il sabato alle 11:00 si tengono visite guidate pubbliche con interessanti esempi sonori. Visite guidate speciali con focus particolari o per bambini e ragazzi, devono essere prenotate. Il Kulturprojekte Berlin offre, inoltre, laboratori per scolaresche e gruppi di ragazzi.

 

Orari di apertura

Martedì 9:00 – 17:00
Mercoledì 9:00 – 17:00
Giovedì 9:00 – 20:00
Venerdì 9:00 – 17:00
Sabato 10:00 – 17:00
Domenica 10:00 – 17:00