Salta al contenuto principale
Skizzenhafte abstrakte Kunstgalerie oder Museum
© Getty Images/JDawnInk

Museum der Stille (Museo del silenzio)

Un luogo di meditazione nel cuore della capitale

Negli spazi meditativi del Museum der Stille si entra in contatto con sé stessi. Prendetevi tempo e lasciate agire su di voi l'atmosfera di Nikolai Makarov.

È probabilmente uno dei più insoliti musei di Berlino: il Museum der Stille. Il pittore russo Nikolai Makarov lo ha concepito come un'oasi di pace, nel cuore del pulsante quartiere di Berlino-Mitte. All'inizio ci si trova di fronte a un appartamento alto-borghese in un edificio della Gründerzeit al cui interno non si può guardare, perché le finestre sono sigillate da scuri rossi. Entrando nell'edificio, ci si trova in una stanza con pareti e soffitto rossi. La moquette fonoisolante assorbe ogni minimo rumore. Vi ritroverete soli nel silenzio e nell'arte.

Il senso del qui e ora

I dipinti di Nikolai Makarov sembrano quasi trasparenti e irradiano calma. Osservando le sue immagini, sentirete questo stato d'animo, come se ci fosse solo il qui e ora e nient'altro. Makarov prende queste impressioni dei suoi ammiratori come un'opportunità e fonda, nel 1994, il Museum der Stille sul modello della famosa Cappella Mark Rothko a Houston. Contemplazione, calma, osservazione meditativa, riflessione, silenzio e profondità: trascorrendo del tempo qui, vivrete tutti questi stati d'animo, come alternativa all'irrequietezza e alla tensione interna. Per Makarov stesso è un senso di infinito. Nella prima sala si trovano piattaforme bianche con sette modelli architettonici, idee per i luoghi di silenzio di architetti come Stephan Braunfels, Michael Marshall e Franco Stella. Sergei Tchoban ha progettato, ad esempio, una stanza completamente circolare, che sembra una sfera di cristallo illuminata. Presto sarà forse possibile entrare in questi luoghi insoliti a grandezza originale. Proseguendo, si giunge al cuore del museo, la Sala del Silenzio, in cui è esposto un solo quadro: un paesaggio astratto in tecnica grisaglia. Davanti al dipinto, che occupa l'intera parete, si trova una semplice panca di legno. La luce è soffusa, crea ombre e diventa essa stessa parte dell'opera d'arte. Lentamente ritroverete la calma e vi sentirete nel qui ed ora.

Cosa vi aspetta nel Museum der Stille

  • Opere di Nikolai Makarov in tecnica grisaglia
  • Modelli architettonici di possibili luoghi di silenzio
  • Stanze meditative in tonalità rosse
  • Luce benefica e calmante
  • Silenzio

Arte contemporanea nei dintorni

A soli 300 metri di distanza a piedi dal Museum der Stille si trova il KW Institute for Contemporary Art. Lo storico dell'arte e direttore culturale Klaus Biesenbach ha fondato il centro d'arte in una ex fabbrica di margarina degli anni '90. La casa presenta in mostre temporanee le ultime tendenze del panorama contemporaneo mondiale. Negli atelier vengono create opere commissionate e gli artisti sperimentano con nuovi mezzi stilistici. Nel 1996, il KW ha dato vita alla Biennale di Berlino per l'arte contemporanea, che costituisce ora un punto di riferimento culturale. Dal 1969, l'arte contemporanea è anche il centro del nbk Neuer Berliner Kunstverein, che si trova sulla Chausseestraße, a soli dieci minuti a piedi dal Museum der Stille. Qui espongono soprattutto i giovani artisti di Berlino, tra cui studenti e borsisti. Una particolarità è l'artoteca, una sorta di arte da asporto. Qui si può prendere in prestito, per un massimo di sei mesi, una delle 4.000 opere d'arte, per decorare il proprio salotto. Inoltre c'è anche una collezione di videoarte internazionale di tutti i generi. Con più di 1.600 opere, è una delle più grandi della Germania. Famosi artisti della fase iniziale sono, ad esempio, Bruce Naumann o Nam June Paik.

I nostri consigli per la vostra visita

Il museo è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. Prendete la linea della metropolitana U6 fino alla stazione Oranienburger Tor o la S-Bahn S1, S2 o S25 fino a Oranienburger Straße. Entrambe le stazioni distano circa un quarto d'ora a piedi. Per chi arriva in auto, il parcheggio più vicino è quello sulla Luisenstraße. L'ingresso al museo è gratuito.

Orari di apertura

Dienstag bis Sonntag 14:00 – 19:00