Salta al contenuto principale
Das Gründerzeitmuseum in Marzahn in Berlin
Das Gründerzeitmuseum in Marzahn © visitberlin, Foto: Philip Koschel

Museo Gründerzeit

Viaggio nel tempo nell'eleganza della borghesia

Si prega di notare: Gli attuali orari di apertura e chiusura di Covid 19 e le norme igieniche speciali, si prega di fare riferimento al sito web.

Il maniero di Mahlsdorf ha già più di duecento anni! Ma è diventato veramente famoso negli anni dopo la caduta del muro di Berlino grazie a una piccola persona coraggiosa - Charlotte von Mahlsdorf. La signora dedicata e artistica è nata Lothar Berfelde a Berlino alla fine dei selvaggi anni 20, ma è sempre stata una ragazza. La sua gioventù è dura e priva di mezzi e suo padre è un nazista. Quando lui la minaccia con una pistola durante una discussione, Charlotte lo picchia a morte con un mattarello. Il fatto che la tenera ragazza nel corpo di un ragazzo, che viene mandata in prigione e viene quasi linciata dagli scagnozzi nazisti in strada aperta, diventerà un giorno una vera combattente, si può già sentire.

Dalle rovine della metropoli raccoglie minuziosamente e assiduamente le belle cose vecchie della borghesia semplice e media che sono sopravvissute alla grandine delle bombe e alla conflagrazione della guerra - mobili, orologi, posate. Ha salvato tanti oggetti storici di uso quotidiano dalla perdita permanente. Tra il 1946 e il 1948, salvò il palazzo abbandonato di Friedrichsfelde nel Tierpark di Berlino dal vandalismo e dalla decadenza trasferendovisi, accogliendo i rifugiati e organizzando tour.

Nel frattempo, le sue cose erano cresciute in una vera e propria collezione quando, a cavallo dell'anno 1958/59, si trasferì nella casa padronale di Mahlsdorf, che era minacciata di demolizione. Iniziò immediatamente a restaurare la casa e vi aprì il suo museo Gründerzeit nel 1960.

Oggi ospita una delle più belle collezioni sul Gründerzeit - tra il 1870 e il 1900 - a Berlino. Prendetevi il tempo per dare un'occhiata alle 14 sale espositive completamente arredate della casa: In un'unità straordinaria, sono dotati di mobili, stufe e lampade in ghisa, set di biancheria e ricami monografici del Gründerzeit (1870-1900). Gli orologi del nonno qui ticchettano dolcemente e suonano forte, e nella cucina c'è persino una ghiacciaia e molti utensili da cucina tipici oltre a una stufa originale dell'epoca. Charlotte, conservatrice qualificata, è particolarmente appassionata di orologi, carillon, fonografi e grammofoni. Ampi lampadari e alti specchi a muro ricreano l'atmosfera di una mite serata estiva nell'ex sala da giardino. Sentite l'eleganza ariosa della cosiddetta "Buona stanza", che conduce al parco della tenuta attraverso una scala aperta. Una passeggiata nel pittoresco parco del maniero con i suoi sentieri storici restaurati vi incanterà.

E nel seminterrato della casa vi aspetta un ambiente completamente diverso: Qui troverete l'ultimo pub berlinese completamente conservato dello Scheunenviertel - Charlotte ha salvato il "Mulackritze" quando l'edificio fu demolito nel 1963 e lo ha riportato al suo stato originale nel seminterrato del museo. Sentitevi come ai tempi di Pinselheinrich Zille nella stanza del club e nella "Hurenstube (Bordello)". A Charlotte, a Mahlsdorf, si incontravano persone del cinema, degli artisti e dei circoli gay di Berlino (Est) ai tempi della DDR.

Insieme al parco del maniero e al museo, la casa padronale di Mahlsdorf nel quartiere berlinese di Marzahn-Hellersdorf forma un insieme che vale la pena di vedere, in cui la cultura residenziale e del giardino sono combinate in modo esemplare.

Scopri di più sui quartie: Berlin-App Going Local

 

 

 

Orari di apertura

Mercoledì 10:00 – 18:00
Domenica 10:00 – 18:00