Salta al contenuto principale
Berliner Ensemble Innenansicht
© Moritz Haase

Berliner Ensemble

Storia vissuta in una splendita struttura teatrale

Da Max Reinhardt, a Bertolt Brecht e Helene Weigel fino a Heiner Müller e Claus Peymann: il Berliner Ensemble scrive e rappresenta la storia del teatro fin dall'inizio. Nel 1893, è stato inaugurato il "Theater am Schiffbauerdamm" con una prima rappresentazione dell'opera "Die Weber" (I tessitori) di Gerhart Hauptmann. "Der fröhliche Weinberg" (La vigna allegra) di Carl Zuckmayer e "Die Dreigroschenoper" (L'opera da tre soldi) di Bertolt Brecht e Kurt Weill sono solo alcuni esempi pionieristici delle messe in scena di questo periodo. Nel 1954, il Berliner Ensemble si trasferì nel Theater am Schiffbauerdamm. Bertolt Brecht mette in scena qui la sua opera "Der kaukasische Kreidekreis" (Il cerchio di gesso del Caucaso). In seguito alla sua morte, è stata Helene Weigel a dirigere il BE per altri 15 anni, prima che la regista Ruth Berghaus negli anni '70 avviasse un cambiamento di orientamento del teatro. Fino ad oggi il teatro è stato caratterizzato da molteplici influssi e da idee sempre nuove. All'inizio degli anni '90, si è avuta addirittura una direzione del teatro "a cinque" a cui hanno partecipato i registri Matthias Langhoff, Fritz Marquardt, Peter Palitzsch, Peter Zadek e lo scrittore Heiner Müller.

Orari di apertura (informazioni aggiuntive)
Biglietteria:  
Lun-Ven 08:00-18:00
Sab-Dom 11:00-18:00