Salta al contenuto principale
UNESCO-Welterbe-Denkmal Bundesschule Bernau (Bauhaus)
Das UNESCO-Welterbe-Denkmal Bundesschule Bernau (Bauhaus) Baudenkmal Bundesschule Bernau e.V. Foto: Peter Steininger

Scuola federale della Confederazione generale dei sindacati tedeschi (ADGB)

Progresso in pietra, acciaio e vetro

La Scuola federale della Confederazione generale dei sindacati tedeschi (ADGB) a Bernau, Berlino, è un'opera della scuola di fama mondiale Bauhaus.

Il Bauhaus fu la più importante scuola di design, architettura e arte del XX secolo. Quasi 100 anni fa il Bauhaus sviluppò a livello mondiale idee potenti e sostenibili.

Ideale Bauhaus

La scuola federale di Bernau fu completata nel 1930 e progettata con una partecipazione significativa da Hannes Meyer, allora direttore del Bauhaus, e Hans Wittwer, direttore di dipartimento e capo d'uffici costruzioni del Bauhaus, così come degli studenti e delle officine del Bauhaus di Dessau. Alla periferia di Berlino, il primo esempio tipico di una costruzione strutturata e libera, composta nello spazio del paesaggio naturale.

Premiato Patrimonio Mondiale

Il complesso edilizio è dal 1977 edificio storico e dal Luglio 2017 fatto parte della lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. I siti Patrimonio Mondiale dell'UNESCO del Bauhaus a Dessau e Weimar sono stati completati. La scuola oggi è stata quasi interamente riportata allo stato originale. Alla scuola federale restaurata è astato assegnato il Premio di Architettura di Brandeburgo nel 2007, e nel 2015 il Premio Cultura di Brandeburgo.

Caratteristiche architettoniche

Il complesso è oggi formato da nove blocchi: l'ingresso, l'aula magna, la mensa, i dormitori, il palazzetto dello sport, il centro congressi, le case degli insegnanti e la biblioteca. Mentre la zona d'ingresso e alcune altre parti del complesso sono molto cambiate negli anni '50, con la ristrutturazione generale dal 2001 al 2007 l'edificio è tornato a splendere delle combinazioni di colori e delle forme nette con cui la Bauhaus è diventata famosa nel mondo. Particolarmente impressionante è la sala da pranzo fedelmente restaurata con l'enorme lucernario. La luminosa vetrata è nuovamente l'asse dominante della costruzione e luogo di comunicazione. Bauhaus Classica: nelle singole pensioni le scale hanno diversi colori per facilitare l'orientamento. Il layout, l'esposizione raffinata e la fornitura di bagni, sale comuni e aree di comunicazione segue l'insegnamento e l'apprendimento delle tradizioni democratiche e progressiste del Bauhaus. Gli edifici nei pressi del laghetto artificiale e delle piscina esterne sono aperti a questo spazio - anche il palazzetto dello sport è quasi completamente aperto su questo lato.

La storia della Scuola Federale

La Repubblica di Weimar:

Quando la scuola federale del ADGB venne inaugurata come il primo centro di formazione delle associazioni sindacali nel 1930, poteva ospitare fino a 120 partecipanti. Vi si offrivano corsi di formazione per giovani leader, donne e giudici del lavoro. In totale, i corsi coinvolgono più di 4000 sindacalisti nel breve tempo fino alla salita al potere fascista, dei quali circa 15 -20 per cento sono donne. Gli insegnanti trasmettevano conoscenze di base sulla politica sociale e economica e sul diritto del lavoro, e i rappresentanti delle rispettive associazioni condividevano le conoscenze sui problemi specifici dell'organizzazione e delle professioni, sulla storia e sulle questioni politiche attuali. Il piano di studi prevedeva "esercitazioni pratiche", "esercitazioni di scrittura" e "sport e cura del corpo". Spesso la sera si tenevano rappresentazioni culturali, anche queste curriculari. Con questo concetto, la scuola rimase nella tradizione della formazione sindacale dall'inizio del XX secolo.

Epoca nazista

Il 2 Maggio 1933 la Berliner Sturmabteilung (SA) - l'organizzazione di combattimento paramilitare del partito nazista (NSDAP) - occupò la scuola federale. Gli studenti del sindacato presenti furono costretti ad abbandonare l'area. Il 16 Giugno 1933, la scuola è intotolata Scuola del regime NSDAP e del Fronte del lavoro tedesco (DAF) da Adolf Hitler persona. Alti funzionari del NSDAP, del Fronte tedesco del lavoro DAF e dell'Organizzazione Nazionalsocialista delle Cellule di Fabbrica (NSBO) sono qui addestrati. Noti ufficiali nazisti vi tennero lezioni, come il ministro della propaganda Joseph Goebbels, l'ideologo Alfred Rosenberg, il direttore del settimanale antisemita Der Stürmer, Julius Streicher, e il capo della DAF Robert Ley. Le lezioni erano di stampo militare. Furono costruiti un poligono di tiro e impianti sportivi militari. Negli anni 1941-1943 fu sede dell'Ufficio principale della Sicurezza del Reich (RSHA) che forniva consulenza sulla politica razziale e sulla politica di deportazione e degli insediamenti.

Dopoguerra e RDT

Dopo la seconda guerra mondiale, l'amministrazione militare sovietica (SMAD) e l'Armata Rossa lo utilizzò come ospedale militare e base militare. Tuttavia, alla fine del 1945, la nuova Federazione sindacale tedesca (FDGB) ne rivendica la proprietà, rubata nel 1933. Nel 1946 la scuola torna di proprietà del DDGB e, nel 1947, fu inaugurato il centro di formazione FDGB "Theodor Leipart". Nel 1952 diventa istituto di scuola superiore, "Fritz Heckert". La sua formazione si conclude con l'assegnazione di un diploma. Sono offerti corsi di economia politica, commercio, politica sociale, diretto del lavoro, storia del movimento operaio tedesco e internazionale, filosofia e politica culturale dei sindacati.

Caduta del Muro, cambiamenti politici, presente

Con la dissoluzione del FDGB nel 1990, l'università venne chiusa e tutti i dipendenti licenziati. L'edificio storico rimase inutilizzato fino a quando venne acquistato dalla Camera dell'Artigianato di Berlino nel 2001. Oggi vi si tengono seminari e corsi del HKW (Casa delle culture del mondo). Negli edifici storici e in quelli di nuova costruzione ha sede il BarnimWissensZentrum. Il centro offre una formazione professionale qualificata gratuita nelle professioni riconosciute dallo stato nei settori economia e e amministrazione e degli affari sociali.

Visite guidate:

Al Bauhaus Ensamble si tengono visite guidate. Mostre pubbliche sono previste per la Giornata dei Musei Aperti e per l'Anniversario Bauhaus 100 nel 2019.

Contatti: Baudenkmal Bundesschule Bernau e.V. Bernau, Hannes-Meyer-Campus 9, 16321 Bernau-Waldfrieden.

E-Mail: fuehrungen@bauhaus-denkmal-bernau.de

Web: www.bauhaus-denkmal-bernau.de Telefon: (0 33 38) 76 78 75

Come arrivare con i mezzi pubblici:

Prendere la S-Bahn o il treno regionale fino alla stazione Bernau (a Berlino), poi proseguire con l'autobus fino alla fermata di Bernau, Waldfrieden.