Salta al contenuto principale
Hotel Riehmers Hofgarten
Innenhof von Riehmers Hofgarten in Kreuzberg Hotel Riehmers Hofgarten GmbH

Riehmers Hofgarten

La storia di un capomastro ostinato.

In realtà, la politica si era immaginata il tutto diversamente. Il piano di costruzione per i quartiere di Kreuzberg di Berlino, tra le strade Mehringdamm, Hagelberger-, Großbeeren- e Yorckstraße, prevedeva i tipici casermoni berlinesi: con facciate su strada imponenti e cortili interni scuri e stretti. Ma il capomastro di 32 anni Wilhelm Ferdinand August Riehmer, nel 1881, presentò la domanda per una casa d'angolo nella linea di fuga edilizia stabilita e chiusa. Il progetto venne rifiutato. Riehmer fece causa e vinse. Il risultato è il giardino del cortile di Riehmer: la realizzazione del sogno di abitare in modo tranquillo e contemplativo nel cuore della grande città. Tra il 1881 e il 1899, Wilhelm Riehmer, intorno ad un cortile interno privo di traffico e senza rumori, 18 case abitative a cinque piani. Le facciate sulla strada e sul cortile sono state realizzate e ciò a comportato molte spese; a seconda dell'anno di costruzione, sono state fatte in stile neobarocco o in stile del tardo classicismo. Nei giardini si trova una figura in bronzo alta cinque metri, la "scultura astratta" dello scultore Gerson Fehrenbach. L'insieme che fa parte dei 100 edifici più importanti di Berlino, è posti sotto tutela monumentale già dal 1953.