Salta al contenuto principale
Tropical House-Botanisches Museum
Tropical House-Botanisches Museum © Botanischer Garten und Botanisches Museum Berlin-Dahlem, Foto: I.Haas

Botanisches Museum (Museo botanico)

Tutto ciò che avreste sempre voluto sapere sulle piante

Unico in Europa Centrale: Il Botanisches Museum offre un viaggio nella natura e nella scienza, in cui ci si avvicina al mondo delle piante.

Il Botanisches Museum a Berlino-Dahlem trasmette interessanti informazioni sul mondo delle piante. Si possono esplorare qui parti della collezione originale di Alexander von Humboldt e le piante dei corredi funerari dei faraoni egizi. Particolarmente interessanti sono il laboratorio di vetro e le biosfere in miniatura, che riproducono le relazioni biologiche maggiori. Il museo è parte del circostante giardino botanico di 43 ettari.

Natura e storia nel Botanisches Museum

Il primo giardino botanico di Berlino è in realtà il frutteto e orto del castello di Berlino. Nel 17° secolo, a Schöneberg, fu creato un orto che, dal 1809, appartiene alla Friedrich-Wilhelms-Universität e che si è poi trasformato in un giardino botanico. Nel 1880, l'erbario presentò la prima mostra per i cittadini della città. All'inizio del 20° secolo, il giardino botanico si trasferì a Dahlem, nella periferia di Berlino e, nel 1905, il Botanisches Museum aprì le sue porte a tutti i curiosi, basandosi sul lavoro del poliedrico Alexander von Humboldt. Durante i suoi viaggi di ricerca, Humboldt aveva raccolto oltre 60.000 piante. I danni della guerra richiesero lavori di ristrutturazione che si protrassero fino agli anni '80. Nel 1996, il Senato incorporò l'edificio nella Freie Universität.

Il Botanisches Museum illustra dettagliatamente la struttura delle piante e la loro storia e spiega anche il ruolo che alcune piante hanno avuto nello sviluppo dei popoli. Tra le principali attrazioni ci sono i corredi funerari egizi, con reperti originali provenienti dalla collezione di Alexander von Humboldt, tra cui ghirlande di fiori e addobbi floreali provenienti dalle tombe dei faraoni Ramses II, Ahmose e Amenofi II e della principessa Nes-Chonsu. La collezione è la più grande nel suo genere al di fuori dell'Egitto.
Nella zona espositiva si prosegue con parti di piante ingrandite e modelli in miniatura. Qui, parti microscopiche diventano giganti, mentre intere foreste sono in una scatola. Interessante è la genesi di varie piante, dove si può scoprire come il clima influenza la conformazione delle piante. Nel laboratorio di vetro, i light-box forniscono una panoramica sullo stato attuale della ricerca.

Highlights nel Botanisches Museum

  • Grandi sala di fiori con vetrine e pannelli luminosi
  • Dettagliati modelli di piante e biotopi
  • Originali corredi funebri dei faraoni egizi
  • Banca dei semi e erbario
  • Laboratorio di vetro

I nostri consigli per i punti di interesse nelle vicinanze

Accanto al Botanisches Museum, merita sicuramente una visita il giardino botanico che, con le sue infinite specie vegetali, è il più grande della Germania. Qui si può passeggiare attraverso l'arboreto, ammirando le magnifiche serre di epoca imperiale. L'edificio padronale storico Domäne Dahlem si occupa, da più di 800 anni, di economia rurale e, dal 1970, è un museo storico-agrario a cielo aperto. Al Museum Europäischer Kulturen sulla Arnimallee si passeggia attraverso una colorata collezione di oggetti della cultura quotidiana. Dalla musica, all'arte popolare alla cucina locale, il museo offre un'insolita panoramica sulla vita delle persone in Europa. Al Rathaus Steglitz si può visitare la Schwartzsche Villa e partecipare a concerti, mostre e letture. Il Brücke-Museum mostra l'arte espressionista, con più di 400 opere di pittori come Ernst Ludwig Kirchner, Emil Nolde e Karl Schmidt-Rottluff.

La vostra visita al Botanisches Museum

Il Botanisches Museum è raggiungibile dalle stazioni della metropolitana Dahlem-Dorf, Rathaus Steglitz e Podbielskiallee, servite dalle linee U9 e U3. Le stazioni della S-Bahn Rathaus Steglitz e Botanischer Garten sono servite anche dalla linea S1. Davanti al museo fermano gli autobus M48, X83 e 101.
Gruppi superiori a 12 persone ricevono uno sconto. La visita è gratuita per i bambini fino ai 6 anni e per i possessori del Museumspass. In estate, dalle ore 17 l'ingresso costa la metà. Il biglietto è particolarmente conveniente per le scolaresche, mentre per gli accompagnatori è gratuito.

Orari di apertura

Monday to Sunday 9:00 – 19:00
Orari di apertura (informazioni aggiuntive)

closed on 24th december