Salta al contenuto principale
Bötzow-Brauerei bleibt bis vorausschtlich 2021 aufgrund Umbauarbeiten geschlossen!
Copyright by Olaf Hajek

Bötzow Berlin

La trasformazione di una fabbrica di birra

Temporaneamente chiuso per lavori di ristrutturazione. - All'inizio del 20° secolo Berlino contava 250 birrifici ed era quindi il più grande fornitore europeo di birra.

Nelle 250 fabbriche di birra della città, il tino fermentava giorno dopo giorno.

Fornitore reale di Sua Maestà

Ci volle solo un anno dopo l'apertura nel 1885 perché la notizia sull'eccellente qualità della birra Bötzow arrivasse all'Imperatore Guglielmo I. Julius Bötzow fu nominato fornitore di Sua Maestà e il birrificio con il suo giardino della birra divenne rapidamente una destinazione popolare. La birreria riuscì a sopravvivere alle difficoltà economiche e alla distruzione parziale della seconda guerra mondiale, solo per essere chiusa nel 1949  dal governo comunista per essere utilizzata come magazzino di prodotti alimentari. Dopo l'unificazione, un grossista di prodotti della Germania occidentale occupò lo spazio.
Alcuni dei restanti edifici della fabbrica di birra furono conquistati dall'arte, come ad esempio il KINDL, il Centro per l'Arte Contemporanea. A Bötzow Neo Rauch, Andreas Gursky e Norbert Bisky hanno già esposto le loro opere.
Nell'area tutelata come patrimonio storico della ex grande birreria privata di Berlino, il famoso chef stellato Tim Raue ha presentato ai suoi ospiti prelibatezze culinarie, unendole a mostre d'arte nell'Atelierhaus.

Il risveglio dal sonno

Attualmente il sito è un cantiere a cui non si può accedere, perché entro il 2020 l'intera area sotto il nome di Bötzow Berlin sarà ulteriormente sviluppata per cerare un ambiente vivace con servizi culturali e di svago, negozi, uffici e loft. L'architetto britannico David Chipperfield ha elaborato il master plan per Bötzow Berlin.
 

Orari di apertura (informazioni aggiuntive)
Derzeit kein Besuch möglich