Salta al contenuto principale
indicazioni a Potsdamer Platz a Berlino
indicazioni a Potsdamer Platz © visitBerlin, Foto: Artfully Media, Sven Christian Schramm

Tour 44 - Tour in bicicletta per il centro

Storie vecchie e nuove

La partenza è presso l’Hotel NH Berlin Friedrichstraße, Friedrichstraße 96. Dirigetevi verso sinistra e all’incrocio successivo svoltate a sinistra nella Dorotheenstraße. Dopo alcuni minuti di bicicletta, la Dorotheenstraße fa una piccola deviazione a sinistra e poi a destra. Rimanete sulla strada fino ad arrivare alla via Am Kupfergraben.

Am Kupfergraben

La via si trova direttamente sul Kupfergraben, la diramazione sinistra della Sprea sulla Museumsinsel (Isola dei musei). Si presume che il nome derivi dalla fonderia che si trovava qui, dove veniva lavorato anche il rame. Proseguite a sinistra fino alla Bodestraße e passate sopra il ponte sulla Sprea sulla Museumsinsel (Isola dei musei).

Museumsinsel (Isola dei musei)

La Museumsinsel (Isola dei musei) ospita il complesso di musei appartenenti al Patrimonio mondiale dell'UNESCO con i seguenti cinque musei famosi: il Pergamonmuseum (Museo di Pergamo), il Neues Museum (Museo nuovo), l’Alte Nationalgalerie (Galleria nazionale antica), il Bode-Museum e l’Altes Museum (Museo antico). Rimanete sulla Bodestraße e svoltate dietro all’Altes Museum (Museo antico) nella via Am Lustgarten. Passate davanti al Berliner Dom (Duomo di Berlino).  

Berliner Dom (Duomo di Berlino)

Il Berliner Dom (Duomo di Berlino) è la chiesa più grande di Berlino. Venne costruito nel 1905: il suo stile eclettico presenta elementi dello stile dell’alto Rinascimento e del Barocco. Vale la pena di visitare la chiesa, la Hohenzollerngruft (Cripta degli Hohenzollern) e l’esterno della cupola che, dopo aver salito 270 scalini, offre una vista sensazionale di Berlino. Proseguite sulla via Am Lustgarten fino a che incrociate la Schloßplatz, dove andrete a sinistra.

Nikolaiviertel (Quartiere di San Nicola)

Svoltate a destra nella Spandauer Straße e dopo qualche metro imboccate subito la Rathausstraße. Sulla Poststraße si procede a sinistra verso il Nikolaiviertel (Quartiere di San Nicola), la più antica zona residenziale di Berlino. La Nikolaikirche (Chiesa di San Nicola) venne costruita già nel 1200 e pertanto è la chiesa più antica di Berlino, che oggi ospita un museo. Lasciate il quartiere dirigendovi verso sud sul Mühlendamm.

Suggerimento: Zillestube
Questo ristorante al numero 3 della Spreeufer offre pietanze berlinesi sostanziose (stinco di maiale, fegato, ecc.), abbinate alle bevande adeguate.  

Stralauer Straße

Sul Mühlendamm andate brevemente verso sinistra e svoltate nuovamente a destra nella Stralauer Straße. Rimanete su questa strada sulla Sprea che prima è Holzmarktstraße, dopo Stralauer Platz e infine Mühlenstraße. Dopo pochi metri arriverete alla East Side Gallery.

East Side Gallery

La East Side Gallery è la più lunga galleria all'aperto del mondo: su una lunghezza di 1316 metri, lo storico Muro è stato dipinto da 118 artisti con 102 opere d’arte, che commentano il periodo dal 1989 al 1990. Passate davanti alle immagini e andate sull’Oberbaumbrücke sull’altro lato della Sprea.

Oberbaumbrücke

L’impressionante ponte di mattoni rossi collega i quartieri cittadini di Friedrichshain e Kreuzberg. Questo ponte a volta del 1895 venne gravemente danneggiato durante la Seconda Guerra Mondiale e venne chiuso dopo la costruzione del Muro. Solo nel 1963 qui venne allestito un valico di frontiera per i pedoni. Dopo la riunificazione, il ponte divenne nuovamente transitabile per le automobili, per i pedoni e per la metropolitana. Proseguite sulla Oberbaumstraße e godetevi la vista sensazionale sulla Sprea.

Skalitzer Straße

Dopo alcuni metri incontrerete la Skalitzer Straße. Seguite questa via che scorre parallelamente alla sopraelevata della linea 1 della metropolitana. Procedete fino alla Oranienstraße, dove svolterete a destra. Rimanete sulla Oranienstraße che, con i suoi numerosi caffè, bar e ristoranti, è tra le vie più amate di Kreuzberg per il tempo libero. Godetevi il tocco inconfondibile di questa via. Attraversate la Heinrichplatz, la Oranienplatz e la Moritzplatz.

Rudi-Dutschke-Straße

Dietro all’incrocio tra la Oranienstraße e la Axel-Springer-Straße, procedete ulteriormente diritti sulla Rudi-Dutschke-Straße, che prende il nome dal famoso leader degli studenti del movimento sessantottino. Proseguite ancora un po’, fino ad arrivare alla Friedrichstraße. Lì curvate a destra e siete arrivati al Checkpoint Charlie.

Checkpoint Charlie

Il Checkpoint Charlie fu uno dei valichi di frontiera più noti di Berlino, che poteva essere utilizzato solo dagli alleati, dai diplomatici e dai funzionari della RDT. Qui furono scattate le fotografie del 1961, nel momento in cui i carri armati sovietici e americani si trovavano gli uni di fronte agli altri. Sull’angolo tra la Friedrichstraße e la Zimmerstraße si trova il Mauermuseum (Museo del Muro).

Mauermuseum (Museo del Muro)

Il Mauermuseum (Museo del Muro) fu inaugurato nel 1963. Documenta la storia del Muro e dei tentativi di fuga riusciti, oltre ai mezzi impiegati, tra i quali mongolfiere, auto per la fuga, seggiovie e un mini sottomarino. Procedete sulla Zimmerstraße in direzione ovest.

Topographie des Terrors (Topografia del terrore)

Attraversate la Wilhelmstraße e andate diritti fino alla Niederkirchnerstraße 8. Lì si trova il centro di documentazione Topographie des Terrors (Topografia del terrore). Nel Terzo Reich qui avevano sede gli uffici, le camere di tortura e le prigioni di molti organismi. Oggi un centro di documentazione ricorda i crimini del periodo nazista. Proseguite sulla Niederkirchnerstraße fino alla Stresemannstraße e lì svoltate a destra.

Potsdamer Platz

Dopo pochi metri avete raggiunto la Potsdamer Platz. Negli anni 20 del XX secolo questa era una delle piazze più trafficate d’Europa. Nella Seconda Guerra Mondiale venne quasi completamente distrutta e durante la divisione della Germania fu terra di nessuno tra l’Est e l’Ovest. Solo negli anni 90 l’area venne completamente costruita con grattacieli e ora rappresenta una delle attrazioni turistiche più popolari.

Suggerimento: Caffè et Gelato
In questa gelateria sotto i portici della Potsdamer Platz potete gustare un gelato buonissimo: da asporto oppure seduti al tavolo.

Großer Tiergarten

Lasciate la Potsdamer Platz a nord e procedete un pezzo lungo la Ebertstraße. Quando sul lato sinistro vi trovate il parco Großer Tiergarten, lasciate questa strada e prendete uno dei sentieri del parco in direzione ovest. Dopo alcuni minuti di bicicletta, arrivate alla Siegessäule (Colonna della vittoria).

Siegessäule (Colonna della vittoria)

La Siegessäule (Colonna della vittoria) è uno dei simboli più noti di Berlino. La colonna e la statua dorata che rappresenta la dea della vittoria, il cui soprannome è Goldelse (Elsa d’oro) ricordano le tre vittoriose guerre del XIX secolo. Salite i 285 scalini verso l’alto e godetevi la vista sensazionale sul parco e sulla città. Proseguite sulla Straße des 17. Juni verso est.

Sowjetisches Ehrenmal (Monumento ai caduti sovietici)

Dopo qualche metro passate davanti al Sowjetisches Ehrenmal (Monumento ai caduti sovietici), con il quale si commemorano i soldati dell’Armata Rossa caduti nella Seconda Guerra Mondiale. A destra e a sinistra del monumento si trovano due carri armati storici e dietro la fila di pilastri c’è un cimitero militare con circa 2.500 tombe. Proseguite sulla Straße des 17. Juni fino alla Brandenburger Tor (Porta di Brandeburgo).

Brandenburger Tor (Porta di Brandeburgo)

La Brandenburger Tor (Porta di Brandeburgo) fu costruita come porta della città. Durante la divisione della Germania, qui si trovava il Muro di Berlino. Dopo la riunificazione, la porta divenne simbolo della riunificazione tedesca. Passate attraverso questa porta e proseguite sul viale Unter den Linden. Procedete fino alla Friedrichstraße e quindi svoltate a sinistra: al numero civico 96 siete arrivati a destinazione.