Salta al contenuto principale
Panorama von Berlin mit Fernsehturm
© Getty Images, Foto: Rafael Dols

Il meglio del 2021 a Berlino

Inaugurazioni, mostre ed eventi

Con prudenza e flessibilità

Come altre metropoli mondiali, Berlino si prepara al 2021 con prudenza, lungimiranza e flessibilità, e invita i suoi visitatori a restare aperti e prudenti a loro volta. Per quanto riguarda gli eventi in programma per il 2021 a Berlino, vi consigliamo di controllare regolarmente i rispettivi siti web.

Spettacolari novità a Mitte: il cuore culturale di Berlino

Panorama di Berlino-Mitte con Charité
Panorama di Berlino-Mitte con Charité © visitBerlin, Foto: Wolfgang Scholvien

Da molti anni è uno dei più grandi cantieri edili d'Europa e oggi una delle maggiori attrazioni berlinesi: il nuovo Humboldt Forum. Nel cuore del centro storico, proprio di fronte all'Isola dei Musei, il nuovo forum dell'arte, della cultura e della scienza si estende su 36.000 metri quadrati.

L'architettura dell’edificio si caratterizza per un accostamento ad alto contrasto tra le facciate ricostruite dell'ex palazzo barocco di Berlino ed elementi ultramoderni. Il nuovo Forum ha modificato il paesaggio urbano e la vita della città nel cuore di Berlino:

Nel giugno di quest'anno sono stati aperti Schlüterhof, Passage e Spreeterrassen, e poco più tardi, l'interno dell'Humboldt Forum è stato aperto al pubblico per la prima volta con cinque grandi mostre le presentazioni sulla storia del sito e sui fratelli Humboldt, nonché diverse mostre speciali.

Da settembre, le famose collezioni del Museo Etnologico e del Museo d'Arte Asiatica sono esposte anche ai piani superiori. Una fase finale è prevista per l'estate 2022: Poi si aprirà anche l'ala est dell'Humboldt Forum con altre aree espositive temporanee.

Elementi moderni e barocchi dell'Humboldt Forum Berlin
Facciata sud ed est dell'Humboldt Forum © Foto: Sönke Schneidewind

Di fronte all’ingresso principale dell’Humboldt Forum si scorgono già in embrione i futuri sviluppi di Mitte. Attualmente è in corso la costruzione di un ampio basamento che nel 2022 ospiterà il gigantesco Monumento alla libertà e all’unità: una struttura oblunga di 50 metri, percorribile e mobile, per commemorare la rivoluzione pacifica e la caduta del Muro nel 1989.

L’enorme pedana concava, in grado di inclinarsi a seconda della distribuzione dei passanti, dovrebbe essere accessibile a tutti a partire dal autunno del 2022.

monumento alla libertà e all'unità pianificata a Berlino-Mitte
monumento alla libertà e all'unità pianificata a Berlino-Mitte © Milla & Partner

Non lontano dal monumento, la costruzione della gradinata “Schlossfreiheit” è prevista: scendendo i suoi imponenti gradini, larghi circa 40 metri, si potrà accedere al fiume Sprea:

Volée de marches prévue au Schlossfreiheit du Forum Humboldt à Berlin
Volée de marches prévue au Schlossfreiheit du Forum Humboldt © Sora Images

A proposito,  potete spostarvi rapidamente e comodamente tra i grandi musei e le attrazioni nel cuore di Berlino, senza incontrare barriere architettoniche lungo il percorso: la nuova linea U5 della metropolitana attraversa il centro storico di Berlino.

Tra Alexanderplatz e la Porta di Brandeburgo sono state costruite tre nuove e modernissime stazioni: Rotes Rathaus, Unter den Linden e Museumsinsel, coperta con una splendida volta stellata.

U5 Isola dei musei della stazione U5 a Berlino Mitte
U5 Isola dei musei della stazione U5 © Foto: A.Reetz-Graudenz

 
Per il 2021 i musei di Berlino propongono novite e riaperture:
Dopo la completa riprogettazione del Museo Ebraico di Berlino nel 2020, la nuova installazione per bambini ANOHA, il mondo dei bambini all’interno del Museo Ebraico è pronta per accogliere visitatori in età prescolare e scolare.

Il tema centrale è l'Arca di Noè, una grande struttura circolare in legno, circondata e sorvolata da circa 150 animali: sculture artistiche realizzate con materiali sostenibili da scoprire e con cui interagire.

Il mondo dei bambini al Museo Ebraico di Berlino
Il mondo dei bambini al Museo Ebraico di Berlino © Jüdisches Museum Berlin, Foto: Yves Sucksdorff

Un grande evento del 2021 è senz’altro la riapertura della Neue Nationalgalerie all’interno del Kulturforum: dal 2015 il famoso edificio in acciaio e vetro di Mies van der Rohe è stato completamente rinnovato e modernizzato. Aprirà il 22 agosto 2021, quindi potrete ammirare al suo interno nuovi capolavori del XX secolo.

Vista esterna della Nuova Galleria Nazionale di Berlino
Vista esterna della Nuova Galleria Nazionale di Berlino © Marcus Ebener
Dall'autunno 2020 è stato riaperto anche un museo molto speciale: la Friedrichswerdersche Kirche, situata nelle immediate vicinanze dell’Humboldt Forum. Costruita da Karl Friedrich Schinkel, questa chiesa a navata unica dalle alte finestre neogotiche è oggi lo spazio espositivo perfetto per le sculture del XIX secolo provenienti dal patrimonio della Nationalgalerie di Berlino.
Mostra di sculture nella chiesa di Friedrichswerder a Berlino
Mostra di sculture nella chiesa di Friedrichswerder © Nationalgalerie – Staatliche Museen zu Berlin, Foto: David von Becker

E infine: un viaggio nel mondo del cinema sarà offerto dalla variegata mostra multimediale sulla vita e il lavoro dell'attore italiano Carlo Pedersoli dall'estate 2021. Il nuovo Museo Bud Spencer di Berlino ha aperto il 27 giugno nel Römischer Hof sulla Unter den Linden. 

Museo Bud Spencer a Berlino
Museo Bud Spencer a Berlino © Mücke Media GmbH, 2021

Anche il paesaggio dei memoriali e dei siti commemorativi di Berlino è arricchito in modo speciale nel 2021: Nel cuore della capitale, all'Anhalter Bahnhof, il Centro di Documentazione Volo, Espulsione, Riconciliazione con biblioteca e archivio del sito ha aperto il 23 giugno. Qui si possono vivere in modo impressionante i problemi dell'espulsione, della fuga e della migrazione forzata, un tema attuale e stimolante.

Le visite archeologiche degli scavi in corso al Molkenmarkt offronno uno sguardo emozionante sul primo sviluppo urbano: le tracce della città medievale, moderna e barocca di Berlino saranno scoperte qui e spiegate ai visitatori.  

 

Le migliori mostre del 2021

Zona dello Shabbat al Museo Ebraico di Berlino
Zona dello Shabbat al Museo Ebraico di Berlino © Jüdisches Museum Berlin, Foto: Yves Sucksdorff

Humboldt Forum


Mostre in apertura tutto l’anno

Storia del sito

Mostra permanente

Ben quattro mostre permanenti ripercorrono nel dettaglio gli 800 anni di storia movimentata dell'ex palazzo di Berlino.

Un video panoramico lungo 28 metri offrirà un'emozionante ricostruzione visiva degli sviluppi del sito e negli antichi sotterranei si potranno ammirare i resti di un monastero domenicano medievale. Imponenti statue in pietra e altri elementi delle facciate originali saranno esposti nella sala delle sculture.

Nimm Platz! (Accomodatevi!): una mostra per bambini
fino al 27 marzo 2022

Un tema interessante e spesso una sfida per i bambini dell'asilo e della scuola elementare: lo stare seduti. La mostra interattiva si concentra su giochi, design e riflessioni sul significato di quella che è forse la postura più antica del mondo. Lo stare seduti e il sedersi insieme nelle diverse culture del mondo sono trattati dal punto di vista della vita in comune.

Nach der Natur (Secondo natura)
Mostra inaugurale dell’Humboldt Labor
Mostra permanente

L’Humboldt Labor è una vivace fucina di idee dell'Università Humboldt di Berlino. La proiezione di un banco di pesci all'inizio del laboratorio rimanda all'intelligenza collettiva: qui vengono presentate le ricerche dei cluster di eccellenza della rete universitaria di Berlino e di altri centri di ricerca.

La mostra inaugurale “Nach der Natur” si concentra sui rapporti tra politica globale, natura e ambiente e su come la lotta per le risorse influenza la politica.

Berlin Global
Mostra permanente

In che modo gli sviluppi globali hanno influenzato la città? E viceversa: in che modo Berlino ha influenzato il resto del mondo?

Questa nuova mostra berlinese guarda con attenzione sia al presente che al passato, concentrandosi sul ruolo di Berlino nel panorama globale e sui retaggi dell'epoca coloniale rintracciabili in tutta la città, i cui effetti si fanno sentire ancora oggi.

Schrecklich schön. Elefant-Mensch-Elfenbein (Terribilmente bello. Elefante-Uomo-Avorio)
fino al 28 novembre 2021

Gli oggetti d'arte più antichi di cui siamo a conoscenza sono costituiti da zanne. L’importanza artistica e storico-culturale dell'avorio è immensa: spazia da manufatti risalenti a migliaia di anni fa ai tasti del pianoforte.

Immense sono anche le ingiustizie connesse a questo materiale: violenze, schiavitù e sfruttamento, soprattutto in Africa. Da un punto di vista tematico la mostra è legata alle collezioni del Museo etnologico e al Museo di arte asiatica, che a partire dalla fine dell'estate 2021 si trasferiranno al secondo e terzo piano dell'Humboldt Forum.

Museo etnologico e Museo di arte asiatica
 

Da settembre 2021, i piani superiori dell'Humboldt Forum sono anche aperti e presentano le collezioni di fama mondiale del Museo etnologico e del Museo di arte asiatica: circa 20.000 oggetti su 14.000 metri quadrati, tra i quali spiccano una sala da tè giapponese, le famose imbarcazioni dell'Oceania, ma anche preziosi documenti sonori che riflettono le culture indigene di tutti i continenti.

La caratteristica speciale: Qui non è stato creato un paesaggio museale convenzionale. Particolare risalto verrà dato alla problematica origine delle collezioni, ovvero il colonialismo, nel cui contesto numerosi oggetti d'arte sono pervenuti in Europa, così come alla dimensione religiosa e rituale.

Isola dei musei

Collonate della Galleria James Simon sull'Isola dei Musei di Berlino
Collonate della Galleria James Simon di Berlino © Luna Zscharnt for David Chipperfield Architects

Ólafur Elíasson. Una vista diventa una finestra

Presentazione speciale al Neues Museum
fino al 16 gennaio 2022

In mostra un libro dal design unico dell'artista danese Òlafur Eliasson: per il suo libro non ha usato carta, ma pagine di vetro incandescenti in vari colori e gradi di trasparenza, che si sono ispirate alle antiche scritture egiziane e tardo-antiche. Queste connessioni possono essere tracciate in modo impressionante nel luogo dell'installazione, la sala Niobden del Neues Museum, dove sono presentati i capolavori dell'arte libraria antica.

Immagini sonore: La musica nell'antica Grecia

Mostra speciale all'Altes Museum
fino al 3 luglio 2022

La musica era molto importante nell'antica Grecia in tutti i settori della vita, sia pubblici che privati. Oggi non possiamo più dire che suono avesse. Ma conosciamo diverse testimonianze pittoriche che illustrano dove, in quali occasioni e con quali strumenti si suonava la musica. Le immagini ci danno anche un'idea di come si ballava la musica. Il focus della mostra è su questi "quadri sonori", che ci dicono chi ha fatto musica e ballato in quali situazioni e in quali occasioni. Questi "quadri sonori" sono al centro della mostra, su vasi e sotto forma di sculture.

Iran: Kunst und Kultur aus fünf Jahrtausenden (Iran: cinque millenni di arte e cultura)

Mostra temporanea al museo di Pergamo e alla James-Simon-Galerie
Dal 30 ottobre 2021 al 20 febbraio 2022

Per circa 5000 anni, fino all'inizio del XVIII secolo, l'Iran ha occupato una posizione straordinariamente importante come crocevia e fucina di idee tra il Mediterraneo, la Cina e l'India. Circa 320 pezzi della Collezione Sarikhani di Londra e numerosi oggetti provenienti dalle collezioni dei musei statali di Berlino presentano l'arte dell'élite dominante e delle ricche società urbane.

Attraverso un viaggio nel tempo suddiviso in sette tappe, i visitatori possono seguire lo sviluppo della cultura persiano-islamica e ammirare capolavori dell'arte del IX-XIII secolo e del periodo di massimo splendore della dinastia dei Safavidi.

Hamburger Bahnhof

Museum Hamburger Bahnhof in Berlin
Museum Hamburger Bahnhof © visitBerlin, Foto: Martin Gentischer

Premio della Galleria Nazionale 2021
Lamin Fofana, Calla Henkel & Max Pitegoff, Sandra Mujinga e Sung Tieu.

fino al 27 febbraio 2022

Ogni due anni, la Nationalgalerie di Berlino assegna il premio, che onora il lavoro degli artisti* che vivono in Germania e lo promuove nei musei. Ai giovani talenti è dedicata un'acclamata mostra personale all'Hamburger Bahnhof - Museum für Gegenwart - Berlino. I temi degli artisti di quest'anno sono il movimento e la migrazione, l'appartenenza e l'alienazione, lo straniero e l'autopercezione, ma anche il cambiamento degli spazi pubblici e privati e il potere del suono e della musica.

Schloss Cecilienhof Potsdam

Im Schloss Cecilienhof im Neuen Garten Potsdam fand 1945 die Potsdamer Konferenz statt
Schloss Cecilienhof im Neuen Garten Potsdam © iStock.com, Foto: MagMos

Potsdamer Konferenz 1945 – Die Neuordnung der Welt (Conferenza di Potsdam 1945 – il nuovo ordine mondiale)

Mostra temporanea per il 75esimo anniversario della Conferenza di Potsdam nell’anno 2020

fino al 31 ottobre 2021
 
La mostra accompagna i visitatori in un viaggio multimediale nell'estate del 1945, per ripercorrere le avvincenti giornate della Conferenza di Potsdam nella loro sede storica, tra cui il famoso giardino dove Stalin, Truman e Churchill furono immortalati seduti su poltrone di vimini.

La Conferenza di Potsdam, uno degli eventi chiave del XX secolo, è stato il fulcro di sviluppi politici decisivi per il mondo intero. Ha simboleggiato sia la fine della Seconda guerra mondiale che l'inizio della Guerra Fredda. È qui, al Palazzo Cecilienhof, che sono state decise le sorti del mondo.

La mostra documenta le decisioni prese in questa sede in modo fattuale e libero da posizioni ideologiche, mettendo i visitatori di fronte alle commoventi testimonianze delle tante vittime senza nome dell'epoca: sfollati, collaboratori e vittime della guerra.

Jüdisches Museum Berlin (Museo ebraico Berlin)

Sala dell'Epoca al Museo Ebraico di Berlino
Sala dell'Epoca al Museo Ebraico di Berlino © Jüdisches Museum Berlin, Foto: Yves Sucksdorff

Yael Bartana - Redemption Now

fino al 21 novembre 2021

La mostra di opere della video artista Yael Bartana si concentra su due aspetti importanti: il linguaggio visivo dell'identità e il linguaggio visivo della politica commemorativa. Qui, anche il sentimento nazionale in Israele, il paese d'origine di Bartana, gioca un ruolo importante.

C|O Berlin

C/O Berlin
C/O Berlin © C/O Berlin, Foto: David von Becker

Lee Friedlander Retrospektive

fino al 3 dicembre 2021

L'opera sessantennale dell'artista statunitense, che ha influenzato intere generazioni di fotografi successivi, mostra i suoi inizi come giovane fotografo che fotografava leggende del jazz per le copertine dei dischi, fino all'esame fotografico della sua stessa personalità.

Deutsches Historisches Museum

Vista esterna del Museo storico tedesco di Berlino
Vista esterna del Museo storico tedesco di Berlino © Deutsches Historisches Museum

Per l'estate del 2021 il Museo di storia tedesca ha in programma due interessanti mostre sull'arte e la società nella Germania del dopoguerra. La svolta sociale e artistica all’indomani della dittatura nazionalsocialista trova espressione in documenta, una serie di mostre avviata nel 1955.

Allo stesso tempo, però, molti artisti illustri del nazionalsocialismo, apprezzati da Hitler, continuarono a essere attivi in Germania dopo il 1945, insegnando nelle università o progettando monumenti e fontane per gli spazi pubblici. Ci fu davvero una svolta estetica radicale nella Germania del dopoguerra?

Die Liste der ,Gottbegnadeten`. Künstler des Nationalsozialismus in der Bundesrepublik (Artisti nazionalsocialisti nella Repubblica Federale Tedesca)

fino al 5 dicembre 2021

documenta. Politik und Kunst (La storia politica di documenta)

fino al 19 gennaio 2022

Gropius Bau

Martin-Gropius-Bau a Berlino
Martin-Gropius-Bau © iStock.com, Foto: anibaltrejo

The Cool and the Cold. Malerei aus den USA und der UdSSR 1960-1990 (The Cool and the Cold. Dipinti dagli USA e dall'URSS 1960-1990)

fino al 9 gennaio 2022

Nella seconda metà del 2021 alcuni esemplari straordinari della collezione del Museo Ludwig di Colonia saranno esposti a Berlino: i coniugi Peter e Irene Ludwig sono stati tra i primi collezionisti in Europa ad acquistare sia opere d’arte americane che sovietiche durante la Guerra Fredda.

Berlino ospiterà un'appassionante mostra collettiva che accosta opere provenienti dai due blocchi politici dell'Est e dell'Ovest.   
Tra gli artisti esposti Andy Warhol, Erik Bulatov, Jackson Pollock e Viktor Pivorarov.

Castello Charlottenburg

Galleria d'oro al Palazzo di Charlottenburg a Berlino
Galleria d'oro al Palazzo di Charlottenburg a Berlino © SPSG, Foto: Wolfgang Pfauder

Antoine Watteau. Arte - Mercato - Commercio

fino al 9 gennaio 2022

In occasione del 300° anniversario della morte del pittore rococò francese di fama mondiale Antoine Watteau, il Palazzo di Charlottenburg presenta una mostra speciale nell'Ala Nuova sull'opera di Watteau e la sua ricezione:

l'influenza dei suoi dipinti sulla creatività degli artisti si sente ancora oggi, come i disegni della stilista britannica Vivienne Westwood, un pezzo della quale è anche esposto nella mostra.

"L'insegna del mercante d'arte Gersaint" di Antoine Watteau.
"L'insegna del mercante d'arte Gersaint" di Antoine Watteau. © Stiftung Preußische Schlösser und Gärten Berlin-Brandenburg

Neue Nationalgalerie

Spazio espositivo della Nuova Galleria Nazionale di Berlino
Spazio espositivo della Nuova Galleria Nazionale di Berlino © Thomas Bruns

Alexander Calder. Minimal / Maximal.

Mostra temporanea per la riapertura della Neue Nationalgalerie
fino al 13 febbraio 2022

Un evento importante per Berlino è la riapertura della Neue Nationalgalerie all’interno del Kulturforum nell'estate del 2021. Per cinque anni il famoso edificio di Mies van der Rohe è stato sottoposto a lavori di ristrutturazione e ora ha aperto con una mostra speciale dell'artista statunitense Alexander Calder, che ha raggiunto la fama mondiale con i suoi mobiles e le sue sculture pensili.

Gli oggetti più piccoli, così come le sculture monumentali e le opere d’arte cinetica interagiscono con la grande sala vetrata, regalando allo spettatore un'esperienza dinamica e vibrante dello spazio.   

Eventi imperdibili nel 2021

Jazz band sul palco
Jazz band © Getty Images, Foto: Westend 61


Aggiorneremo regolarmente questa pagina per voi. Vi consigliamo in ogni caso di fare riferimento anche ai rispettivi siti web degli organizzatori.

Friedrichstadt-Palast

Nuovo ARISE Grand Show
dal settembre 2021

Blue Man Group

BLUE MAN Group in Action
Blue Man Group © Stage Entertainment

 

120 minuti di spettacolo d'avventura

dal settembre al Teatro Stage Bluemax

L'anello del Nibelungo

Prima al Deutsche Oper di Berlino

Das Rheingold, Die Walküre, Siegfried, Götterdämmerung in diversi cicli: il regista d'opera norvegese Stefan Herheim ha raccolto la sfida di mettere in scena il mondo del pensiero della famosa tetralogia di Wagner per il 21° secolo.

dal ottobre 2021 alla Deutsche Oper Berlin

eat! berlin - Das Feinschmeckerfestival (Il Festival del Gourmet)

Il eat! berlin è annoverato tra i dieci migliori festival gastronomici del mondo. Numerosi eventi culinari vi invitano a degustare e godere in tutta la città durante la settimana gourmet.

Dal 28 ottobre al 7 novembre 2021

 

Dai anche un'occhiata a Berlino 2022!

Puoi trovare altri eventi emozionanti e highlights fieristici a Berlino 2021 sul nostro calendario degli eventi.