Salta al contenuto principale
Ingresso della ex Scuola Ebraica Femminile
Ingresso della ex Scuola Ebraica Femminile © visitBerlin, Foto: Arthur F. Selbach

Ex scuola per ragazze ebree

"Casa dell'arte e della cultura del cibo"

L'ex scuola per ragazze ebree e, all'epoca della RDT, Liceo Politecnico Bertolt Brecht in Auguststraße 11-13, è diventato un luogo di incontri artistici e di buona cucina nella sede della galleria a Mitte.

La storia della ex scuola per ragazze ebree

Uno degli ultimi progetti di costruzione prima della presa di potere nazista è stata l'istituzione della scuola per ragazze ebree tra il 1927 e il 1928 a Berlino Mitte. Nel 1941 le deportazioni furono effettuate nel cortile durante l'orario scolastico. Un anno dopo la scuola fu chiusa e utilizzata sino alla fine della seconda guerra mondiale dall'ospedale cattolico St. Hedwig. Nel 1966 l'edificio fu consegnato alla comunità ebraica. Da quel momento l'edificio di 3.300 metri quadrati rimase vuoto per lungo tempo.  Solo nel 2006 trovò un nuovo uso come sede della 4a  Biennale di Berlino.

Casa dell'arte e della cultura del cibo

Nel 2011 il gallerista Michael Fuchs affittò l'ex scuola dalla comunità ebraica e dopo un anno di ristrutturazione aprì la casa di arte e cultura del cibo nel mese di febbraio 2012. Oltre alla Galleria Michael Fuchs nell'edificio storico si sono trasferiti il Museo dei Kennedy, la galleria fotografica Camera Work e lo spazio progettuale Salon Berlin del museo Frieder Burda. Questo luogo di arte contemporanea è completato da delizie gastronomiche. Il team di Grill Royal si ispira agli anni '20 e ha aperto il ristorante "Pauly-Saal" e il "Pauly Bar". Accanto il "Mogg" propone un pezzo di cultura gastronomica di New York.

Galerienzentrum Auguststraße

Diagonalmente opposto alla casa dell'arte e della cultura del cibo sul lato opposto della Auguststraße ci sono i laboratori artistici di Berlino, il KW Institute for Contemporary Artche presentano cultura nazionale e internazionale contemporanea con mostre, studi ed eventi artistici. Il Café Bravo nel cortile interno dell'edificio storico è anche la prima scultura percorribile dell'artista statunitense Dan Graham. Accanto, si trova il Me Collectors Room Berlin.

Ambiente culturale nel quartiere ebraico

A pochi passi, si può visitare la Clärchens Ballhaus. Il ristorante annesso offre cibo italiano e tedesco. Nella Nuova Sinagoga, presso il Centro Giudaico, si organizzano eventi e mostre temporanee. Da non perdere, una visita alla comunità ebraica stessa.