KW Institute for Contemporary Art

KW Institute for Contemporary Art

Qui l'arte è sempre rilevante!

– © Uwe Walter

L'ex-fabbrica di margarina con il suo cortile interno sulla via Auguststraße, il viale delle gallerie di Berlino per eccellenza, è diventata il "germe" della scena artistica berlinese. Nel 1990, Klaus Biesenbach vi ha fondato il centro Kunst-Werke. L'istituzione riuscì presto a conquistarsi l'attenzione internazionale; Biesenbach è oggi direttore del centro per l'arte contemporanea MoMA PS1 di New York. Dal 1998, la Biennale di Berlino, uno dei più importanti eventi artistici in Europa, viene organizzata dal KW. Oltre alle ampie superfici espositive disposte su quattro piani, nel KW ci sono numerosi ambienti per progetti e per atelier. A volte capita che un'artista unga la parete con grasso corporeo aspirato, con l'obiettivo di aprire una nuova strada contro il delirio per la bellezza; a volte capita che ci sia un'esposizione in cui viene presentato lo scontro artistico con l'organizzazione terroristica tedesca RAF, molto tempo prima che il terrorismo diventasse un argomento di moda. Quello che si può vedere nel KW non è sempre di buon gusto, ma è sempre rilevante.